Io resto composta.

Frida Kahlo, Quarantined – Artist Unknown

Mi chiamo Maria, ho 37 anni compiuti da poco, ti scrivo perché il Covid-19 spaventa anche me. Ho paura anche se non guardo i telegiornali, se dove vivo non arrivano i quotidiani e tutto quello che so è un rimando di opinioni, pezzi di telegiornale alla domenica, qualche notizia letta sul web. Ho paura ma resto composta, si dritta, impassibile, mi muovo nello spazio facendo le mie faccende quotidiane stando attenta, indosso la mascherina, disinfetto le mani, evito dei luoghi e persone, non dico mai una mia opinione sulla questione, non perché io non ne abbia una ma perché ho scelto di rimanere composta. Non voglio che tutta la mia rabbia , il mio dolore, diventino un eco delle piazze violente, un post su Facebook che alimenti rabbia e frustrazione. Resto ferma sperando che tutto questo finisca il prima possibile. Qualcuno a me non vicino mi dice: “si vede che tu non hai niente di che preoccuparti cara mia!”,

Ho perso il lavoro poco prima dell’isolamento, mio marito al contrario lavora ancora, anche se ogni giorno mi dice “speriamo che non lascia a casa anche me”, di due stipendi con uno si pagava il mutuo con l’altro si mandava avanti la casa, ora siamo in dietro di qualche rata, i miei genitori mi danno una mano qualche volta e questo mi sembra inverosimile alla mia età, mi dicevo sempre che non sarei voluta essere la generazione che si regge sui propri genitori, ed eccomi qui.

“Eh ma almeno voi non avete bambini!” mi chiedo perché non stanno mai zitti, non mi va’ di raccontare perché non abbiamo bambini, ti basti sapere che devo aspettare che la sanità riparta per immaginare in figlio.

Io resto composta, mi immagino che tutto quello che voi abbiate da dire sia già sufficiente al mondo per sentirsi stretto in una morsa, resto ad aspettare rispettando le regole che tutto riparta, che smettiate di dire la vostra, che poi la direte ma su altro, che magari non riguardi la morte delle persone, Non mi interessano i poteri forti adesso, le opposizioni politiche, i complotti farmaceutici, mi interessa che stiate composti, che rispettiate le regole, che contribuiste creativamente a rendere le giornate meno grigie e non più nere. Non vi do ne torto ne ragione, non credo di avere le competenze per farlo. Come per le vostre opinioni che sembrano essere tutte meritatamente valide, così per quelle della comunità scientifica, io non riesco a distinguere il bando delle matassa, non voglio scegliere senza sapere, e il quadro mi pare complesso, così scelgo di restare composta.

Vieni a trovarmi sulla mia pagina Facebook

Senza categoria

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: