Miserie dell’uomo

Corpo di donna

Sacrificato sulla tomba

Delle miserie dell’uomo.

Uomo nero di pece

Tu affondi le tue grida

Nella carneficina

Dei miei sentimenti.

Il corpo, come proprietà, che da soggetto diventa oggetto,del desiderio, del possesso dell’odio. Questo corpo sacrificato quasi scarnificato del quale a un certo punto perdiamo il contatto. Se ne sono impossessati tutti, la moda che mi dice se sono o meno del giusto taglio, la pubblicità e il marketing che mi trascinano nuda sulle copertine patinate. Il mio “compagno” a cui il mio dolore crea dipendenza. La politica e la legislazione, che ha bisogno di leggi in cui il mio corpo è iscritto per tutelare il mio diritto alla vita.

Vieni a trovarmi sulla mia pagina Facebook

Senza categoria

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: